Monumento al superfluo: la persiana di cristallo

Il Palazzo dell’Orologio, nella sua sfiorita monumentalità paesana, reca una corpo luccicante che colpisce pochi sguardi. La Persiana di Cristallo.

Avrebbe voluto essere il prototipo di molti manufatti simili, che negli entusiasmo di ieri – oggi drammaticamente sopito – nelle intenzioni dei nostri amministratori, avrebbero reso scintillante il Palazzo intero, forse la Piazza Arnolfo tutta.

Manie di grandezza, nelle quali, per lunghi anni ci siamo imbattuti e che abbiamo faticosamente denunciato.

Verso il 2009-2010, tutto sembrava lanciato verso un futuro frivolo e brillante: tanti soldi pubblici sono stati indirizzati verso iniziative di pura facciata. L’incantamento è stato duro a morire; c’è voluta la crisi.

La Persiana di Cristallo è figlia dell’esagerazione: il suo costo, escludendo il montaggio, si aggira sui 55.000 euro.

Oggi dell’ambizioso progetto rimane l’unico esemplare, ignorato dai più, come merita tutto ciò che è inutile. La stessa sorte che meritano coloro che per anni sono stati portatori  di mera vanità.

GALLERIA FOTO